Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Andare in basso

Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 9:08

ciao a tutti,

dopo un intervento riuscito bene sulla macchina del babbo, una grande punto GPL con 170k km, descrivo cosa ho fatto in modo che possa tornare utile anche per altri.

La macchina strattonava sia a gpl che a benzina, con la spia motore accesa e l'avviso "far controllare il motore". A tutto gas, in accelerazione, puzzava di gpl.

Da una lettura OBD risultava troppo grassa sulla bancata 1 e 3.

Si trattava quindi degli iniettori gpl che avevano sballato anche le mappe a benzina. Il problema è che gli iniettori come sapete si trovano tra il semiasse e il collettore di aspirazione, e sono raggiungibili solamente dal basso.
Non avendo un ponte e seguendo la "leggenda" che a testa in giù lavorano male, ho deciso per una modifica radicale che li portasse accanto a quelli benzina, sotto al filtro aria.

Ho quindi seguito questi passi:

- stacco di un polo della batteria (il negativo perchè ha lo sgancio rapido);
- smontaggio filtro aria
- smontaggio corpo farfallato e rail iniettori benzina
- apertura di tutte le fascette in plastica visibili del tubo gpl che dal filtro va agli iniettori
- sgancio tubo gpl dal filtro
- alzata la macchina su crick con sostegno di sicurezza (cubo di cemento)
- staccata dal motore la staffa arreggi iniettori
- staccati gli spinotti dagli iniettori
- dall'alto, smontati i bulloni del collettore di aspirazione (quello inferiore vicino al corpo farfallato fa diventare matti)
- sfilato dall'alto il collettore assieme ai tubetti degli iniettori gpl e al rail gpl (questo perchè è impossibile lavorare da sotto senza smontare il collettore)
- rimossi i tubi in gomma (da sotto è impossibile aprire le fascette originali) e gli ugelli in ottone

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]



kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 9:40

a questo punto ho:

- tappato i fori degli ugelli con dei bulloncini M6 cortissimi che avevo (a brugola ma è indifferente) e del frenafiletti (quello sì è importante)

- forato il collettore di aspirazione dalla parte alta, in prossimità dei fori per gli iniettori benzina (fori diam. 4.5 o al massimo 5)

- filettato con passo M6

- avvitato gli ugelli (non avendo la brugola, di una misura non standard, ho molato un cacciavite)

- rimontato il collettore (i dadi inferiori sono molto rognosi)

prima di continuare con il rimontaggio dei vari pezzi:

- il babbo ha costruito un alimentatore per iniettori seguendo lo schema di nuova elettronica. In realtà basterebbe, secondo me, un trasformatore in corrente alternata a 12 volt con un diodo in serie. Guai a usare una batteria con il pulsante come suggerisce qualche animale perchè significa bruciare l'iniettore.

- inseriti gli iniettori benzina, collegati all'alimentatore, nel petrolio raffinato (o lampante), e fatti girare per un'oretta (hanno sputato fuori miniscole palline di sporco ma credo ininfluenti a farli funzionare bene)

- con l'occasione ho pulito il corpo farfallato (abbastanza imbrattato di grasso) e ne ho aperto il meccanismo per la pulizia e l'ingrassaggio. Il meccanismo è ben fatto, robusto e affidabile (a differenza di altre marche di auto più blasonate), è bastato metterci un po' di grasso al silicone che sarebbe stato comunque superfluo)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 9:46

a questo punto ho aperto gli iniettori GPL secondo le istruzioni trovate su un altro forum.

GLI INIETTORI GPL NON BASTA PULIRLI, VANNO APERTI.

Aprendoli infatti ci si accorge che la sporcizia, per quanto presente, non può alterarne più di tanto il funzionamento.

QUINDI QUESTI INIETTORI FUNZIONANO BENE ANCHE A TESTA IN GIù, lasciate stare le tante chiacchere che si leggono in rete. Certo a testa in su sgrondano meglio eventuali tracce di olio presente nel gpl, MA NON E' INDISPENSABILE.

Quello che in questi iniettori si degrada sono:
- la guarnizione in gomma interna, solidale al piattello mobile e non sostituibile (se si è consumata o indurita e non fa più tenuta occorre cambiare iniettore)

- la molla di ritorno, che si accorcia quindi l'iniettore rimane aperto (puzza di gas e carburazione troppo grassa).

CAPITO QUESTO ho capito aihme anche che potevo lasciare gli iniettori dov'erano e risparmiare diverso tempo che mi è servito per riposizionarli sotto al filtro dell'aria. Ma per manutenzioni future degli iniettori gpl questa impresa mi tornerà MOLTO utile.

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 12:55

PER POTER RIPRISTINARE GLI INIETTORI GPL LANDI MED:

- tolto dal rail l'iniettore, si estraggono gli oring e il filtrino a microrete

-si stringe l'iniettore in morsa stringendolo per la sede del filtrino

- con un seghetto a ferro si eliminano, via via ruotando l'iniettore, le 4 microsaldature che si trovano sotto alla sede dell'oring grande. Si vedono bene, sono 4 saldaturine.

- rimosse le saldature, si stringe l'iniettore in morsa in modo che le ganasce lavorino nella zona dove c'erano le saldature. L'iniettore va fatto ruotare e stretto forte via via lungo tutta la circonferenza.
questo serve a deformarlo leggermente (non deve ovalizzarsi, bisogna farlo con criterio) per rompere i residui di saldatura che non sono raggiungibili con il seghetto

-si ristringe l'iniettore per la sede del filtrino e con un cacciavite a taglio grosso e un martello, si allontana il coperchio che era tenuto dalle saldaturine. Va fatto con molta pazienza, girando via via l'iniettore perchè se il coperchio si storge non viene via, deve uscire dritto.

- tolto il coperchio, si smonta i vari pezzi che sono:
piattello mobile
perno fissato al piattello mobile (ma che a volte si stacca)
molla di ritorno
corpo dell'iniettore (quello con i fori di entrata e uscita gpl)
tappo con solenoide (quello con la presa della corrente)

-Si mette tutto a bagno nel petrolio raffinato, poi si soffia con aria compressa o si asciuga.

Osservando i pezzi si capisce molto bene che lo sporco non è determinante nel funzionamento dell'iniettore.

-Poi bisogna verificare che il gommino di tenuta sia funzionante. Per questo basta inserire il piattello dentro al corpo, e soffiare dentro il foro di uscita del gpl tenendo il piattello premuto con il dito nella sua posizione di riposo. Da notare che oltre alla molla, anche la pressione stessa del gas sul piattello tende a spingerlo in posizione di iniettore chiuso.

-se il gommino tiene, occorre stirare la molla. La molla che si deforma, con l'utilizzo, e si accorcia, è la causa principale di malfunzionamento, in quanto l'iniettore non chiude bene se la molla non è abbastanza lunga, dando tutti i problemi di carburazione sballata.

occorre quindi munirsi di calibro e allungare la molla fino a che misuri 16 mm a riposo. Non appena chiuderemo l'iniettore si deformerà leggermente (in modo plastico) e la sua misura a riposo passerà a 14 mm. E' comunque necessario portarla a 16 mm circa.
(con un iniettore problematico la lunghezza a riposo è invece di soli 11 mm)

- si richiude tutto. Bisogna cercare di non spingere il tappo troppo in fondo nel corpo, o il piattello non sarà libero di scorrere. Prima c'erano le saldature che mantenevano le due parti in posizione. Adesso bisogna lasciare circa 2 mm tra tappo e corpo.

- si testa l'iniettore, questi sono robusti (non come quelli della benzina) e con piccolissimi impulsi si possono testare anche a mano senza alimentatori sofisticati. basta non esagerare.

DA QUI SI CAPISCE ANCHE UN'ALTRA COSA:
questi iniettori non hanno una polarità da rispettare. Questo perchè il piattello è un semplice pezzo di ferro che viene attratto dal campo magnetico che sviluppa il solenoide, qualunque verso abbia. Quindi non è vero, almeno per questi iniettori, che bisogna rispettare una polarità, è solo una bufala dettata dall'ignoranza.

- testato l'iniettore, dato che è impossibile ripristinare la saldatura con metodi poco invasivi come lo stagno (è alluminio) bisogna fare in modo che, in seguito al movimento del piattello che è come un piccolo martellino, il corpo non si allontani troppo dal tappo. Se lo spazio tra corpo e tappo è troppo grande, il solenoide resta troppo lontano dal piattello e non riesce ad attrarlo a sé.
PER FARE QUESTO
si prende il rail, e si inserisce sul fondo, nella sede dell'oring piccolo, uno spessore di circa 2-3 mm. Io ho usato con successo i dadini che tengono fissata la camera d'aria al cerchio delle biciclette, ma andrebbero bene anche delle rondelle. Basta che abbiano un foro al centro per il passaggio del gas.

-si riaddirizza (se necessario) le sedi del filtrino e degli oring, che si rovinano inevitabilmente durante il primo smontaggio, e si rimettono in sede filtrino e oring.

-Una volta sistemato tutto si richiude il rail, che se è andato tutto bene funziona come nuovo (almeno finchè i gommini interni all'iniettore resteranno integri).


kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 12:57

- poi semplicemente ho rimontato il rail nella nuova posizione, creando una staffa su misura (serve la saldatrice) da avvitare ai bulloni del corpo farfallato come nella versione after market della Landi che monta lo stesso impianto

- ho dovuto modificare il filtro aria tappando il foro dello sfiato del motore che dava fastidio, ma tanto ho intenzione di realizzare un decanter per i vapori olio e quindi ho preso al balzo l'occasione. Per ora sfiata semplicemente in un tubo di gomma a terra.

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 13:01

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

NOTE: ovviamente il tubo del riscaldo del riduttore gpl dà fastidio, per cui l'ho fatto passare affiancato a quello di ritorno, lungo il radiatore;

gli iniettori del gpl devono essere girati con lo spinotto rivolto in dietro (tranne quello laterale sinistro che va girato con lo spinotto verso sinistra sennò tocca sul sensore aria esterna) altrimenti il filtro non ci sta

l'attacco sul collettore dell'aria che serviva a tenere fermo il tubo del riscaldo del riduttore va molato via sennò rompe le scatole per il rail LANDI, che è abbastanza imponente.

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Mar 12 Dic 2017 - 13:03

e questo è tutto! La macchina funziona bene, ha sempre un pelino di incertezza al minimo GPL e credo possa dipendere dall'eccessiva distanza tra corpo e tappo dell'iniettore che ho lasciato oppure proprio da un difetto congenito dell'impianto.

Comunque tutto va a meraviglia

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da Wonder il Mar 12 Dic 2017 - 13:42

wow io non ho l'impianto a gpl comunque se funziona complimenti perchè ci vuole veramente una buona manualità e conoscenza per far tutto quello

Wonder
Evista Vissuto
Evista Vissuto

Messaggi : 1342
Data d'iscrizione : 02.03.11
Località : Emilia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da Claudio68 il Mar 12 Dic 2017 - 20:23

Complimenti!!!!

Claudio68
Scopritore di Evo
Scopritore di Evo

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 03.08.11
Località : Torino

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da paolo_mignone il Mer 13 Dic 2017 - 9:20

complimenti per la manualità e l'ingegno, comunque alla fine la posizione "capovolta" additata da tutti come causa di mille problemi non c'entra niente.
Vista la mole di lavoro, forse conviene cambiare gli iniettori dopo tot km.

paolo_mignone
Scopritore di Evo
Scopritore di Evo

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 08.11.17
Località : Mantova

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da Puntoevo1989 il Mer 13 Dic 2017 - 19:14

paolo_mignone ha scritto:complimenti per la manualità e l'ingegno, comunque alla fine la posizione "capovolta" additata da tutti come causa di mille problemi non c'entra niente.
Vista la mole di lavoro, forse conviene cambiare gli iniettori dopo tot km.
è il motivo per cui penso nessun meccanico si metta a fare lavori così invasivi.
230€ fiat ti vende il rail nuovo, garantito 2 anni. In mezz'ora lo monti. Con gpl buono i 150.000km li fai senza troppi problemi.

Un lavoro sicuramente molto interessante dal punto di vista didattico, dal punto di vista pratico è anti-economico imbarcarsi in modifiche del genere.

Puntoevo1989
Evista Vissuto
Evista Vissuto

Messaggi : 1454
Data d'iscrizione : 03.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Ven 15 Dic 2017 - 11:20

la valutazione economica è soggettiva: nel mio caso la modifica permette di accedere con estrema facilità agli iniettori senza doversi infilare sotto la macchina. Probabilmente dureranno altri 100mila km, ma se invece dovessi cambiarli, con 200 euro ne avrei 4 nuovi e potrei sostituirli in 15 minuti senza rischi Smile

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da Puntoevo1989 il Ven 15 Dic 2017 - 16:41

kakuna ha scritto:la valutazione economica è soggettiva: nel mio caso la modifica permette di accedere con estrema facilità agli iniettori senza doversi infilare sotto la macchina. Probabilmente dureranno altri 100mila km, ma se invece dovessi cambiarli, con 200 euro ne avrei 4 nuovi e potrei sostituirli in 15 minuti senza rischi Smile

La valutazione economica in verità è oggettiva più che soggettiva

Fiat chiama 1 ora e 10 minuti di tempario lo S/r del collettore aspirazione
La guarnizione del collettore d'aspirazione costa una decina di € ivata
Aggiungi il tempo per sezionare l'iniettore, lavarlo, richiuderlo, montare i grani sul collettore, girare i fori verso l'altro, farsi la staffa per la nuova posizione del flauto, modificare le tubazioni, e fare il lavoro delle tubazioni di recupero vapori che ti sono d'ingombro, farsi il circuito elettrico per attuare l'iniettore.
Ad essere ottimisti, penso che dalle 3 alle 4 ore di vogliano tutte per fare quel lavoro come dio comanda. Non contiamo il materiale di consumo perchè(diluente, Or, spezzoni di tubo, frenafiletti) perchè muove di poco il conto.
Al cliente finale un'operazione del genere tra manodopera e tutto si parla di 200€ più o meno

Sostituire il flauto rail completo sei sui 250€ ivati, 50€ di differenza. nei 50€ però hai un componente nuovo garantito 2 anni di vita da Fiat e un fermo macchina di neanche mezz'ora, fermo restando che la successiva durata dell'iniettore "rigenerato " è mera ipotesi, mentre la durata di un rail nuovo è ormai abbastanza comprovata.

tra i pro di un intervento come il tuo, c'è il fatto di aver reso più accessibile un componente che però non richiede manutenzione, quindi non hai un ritorno economico futuro nell'abbassamento della manodopera.
tra i contro il fatto che al cliente devi garantire un lavoro a regola d'arte, se dopo 6 mesi l'iniettore salta per ragioni X il giorno dopo ti tocca fargli il lavoro in garanzia e rimetterci i soldi(perchè nessun cliente sano di testa ti paga 2 volte)
Per 50€ di differenza non conviene.

Poi ovvio, tu il lavoro te lo sei fatto e non hai pagato la manodopera: la premessa del mio discorso era "è il motivo per cui penso nessun meccanico si metta a fare lavori così invasivi".

Puntoevo1989
Evista Vissuto
Evista Vissuto

Messaggi : 1454
Data d'iscrizione : 03.01.12

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da kakuna il Ven 15 Dic 2017 - 16:54

beh certo queste son cose che al meccanico non vanno nemmeno chieste :-)

In ogni caso a me chiedevano dalle 500 alle 400 per la sostituzione degli iniettori, mentre qui ne ho spese (tempo escluso) 50 ;-)

kakuna
Chiavi in mano
Chiavi in mano

Messaggi : 65
Data d'iscrizione : 29.09.16
Località : Pistoia

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da domenico 1957 il Dom 14 Ott 2018 - 17:25

sono sto al terzo cambio di iniettori il primo a 50000 il secondo a 95000 il terzo cambio  lo ho effettuato dopo aver contuinuato a camminare con la mia punto nonostante la accensione della  spia motore per miscela grassa per piu di 10000 km fino a che sono stato costretto a sostituirli perche avevo dei traballamenti del motore a bassi regimi.
dopo la sostituzione ho aperto sia gli iniettori che i filtri  non erano affatto sporchi e mi sono meravigliato di come si presentavano .l unica cosa che ho notato le molle degli iniettori misuravano circa 11 mm.
qundi penso che
a questo punto  che il problema  della cattiva riuscita di questi iniettori non sia ne lo sporco ne tanto meno di come siano montati  ma della staratura della  molla  di rinvio del piattello.
peccato che per il costo di qualche euro di una molla si è costretti a sostituire gli inettori poiche non sono revisionabili
e complimenti a  kakuna x il lavoro svolto  e concordo appieno con lui per le sue conclusioni sulle problematiche degli inietori spero che la landi si corsa ai ripari anche perche se i possessori di ompianti landi conrinuano ad avere gli stessi problemi con gli iniettori  e con la cattiva pubblicita che da qusto ne deriva di impianti ne vendera sempre di meno

domenico 1957
Scopritore di Evo
Scopritore di Evo

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 03.08.14
Località : napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: Modifica impianto gpl Landi di serie e riparazione iniettori MED - istruzioni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum